Incidenti stradali Borgosatollo

Investita in bicicletta da un'auto, donna muore dopo una lunga agonia

E' morta all'improvviso Maria Luisa Chiaf, da circa 11 mesi alle prese con le conseguenze di un terribile incidente stradale

Travolta in bicicletta, muore in ospedale a quasi un anno dal terribile incidente. E' questo il triste destino di Maria Luisa Chiaf di Borgosatollo, 67 anni: il 22 dicembre di un anno fa era stata investita da una Renault Clio Van, che l'aveva sbalzata prima sul parabrezza e poi con violenza sull'asfalto. Ricoverata d'urgenza, in ospedale era rimasta a lungo in coma prima di risvegliarsi. Da allora un lungo travaglio di fisioterapia e riabilitazione, fino all'improvvisa ricaduta di sabato scorso.

La donna da qualche tempo era ricoverata in una struttura specializzata nella lungodegenza. Finché ha potuto, era stata affiancata dal marito, che non l'aveva mai lasciata sola un attimo: l'uomo è morto circa un mese fa. Nonostante le fatiche della riabilitazione, Maria Luisa sembrava stare bene. Almeno così è stato fino a pochi giorni fa.

Indagini e accertamenti della Procura

Sull'accaduto la Procura ha avviato indagini e accertamenti. Il corpo della donna è già stato sottoposto a vari accertamenti medico-legali da cui sarà possibile constatare con esattezza le cause del decesso. In particolare, si cercherà di capire se vi sia un nesso tra la morte della 67enne e l'incidente dello scorso anno.

Fosse così, anche se a 11 mesi di distanza, non si esclude l'apertura di un'inchiesta per omicidio stradale. I funerali di Maria Luisa Chiaf saranno intanto celebrati venerdì pomeriggio, alle 14.30 nella chiesa parrocchiale del paese. La piangono i suoi due figli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita in bicicletta da un'auto, donna muore dopo una lunga agonia

BresciaToday è in caricamento