Lunedì, 21 Giugno 2021
Incidenti stradali Via Zette

Il ricordo del giovane Marco: lascia la moglie e due figlie piccole

In tanti ricordano Marco Cucchi, il 36enne di Manerba (ma originario di Salò) morto in un incidente stradale alle Zette, in sella alla sua motocicletta. Lascia la moglie Michela e due figlie ancora piccole

L’ennesima tragedia, sulle strade bresciane. La morte prematura del centauro Marco Cucchi, 36ennne originario di Salò ma che da qualche tempo si era trasferito a Manerba, in una traversa della Panoramica, sistematosi nell’omonimo residence di Via Prezzolaro.

Morto sul colpo dopo aver urtato un’automobile, in sella alla sua Honda da 1000 di cilindrata, sulla strada che dalle Zette di Salò scende verso Campoverde, e il centro. Inevitabile l’impatto con una Peugeot che avrebbe azzardato una manovra, rischiando poi di andare a schiantarsi anche con un furgone Volkswagen, che viaggiava in senso opposto.

Era sposato con Michela, che di mestiere fa l’avvocato; insieme a loro anche due figlie piccole. Idraulico di professione, libero professionista e specializzato in riparazioni elettroniche: schede madri di elettrodomestici, pure qualche impianto elettrico.

Tutti lo ricordano con affetto. Quel bravo ragazzo che ha vissuto comunque un’infanzia non facile, ha perso il padre quando aveva soltanto un anno, vittima di un incidente domestico mentre aggiustava il tetto della madre, a Barghe.

Cresciuto e allevato da mamma Loredana, con l’aiuto della zia, la proprietaria dell’ex Bar Verdi, in piazza Bresciani ancora a Salò.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ricordo del giovane Marco: lascia la moglie e due figlie piccole

BresciaToday è in caricamento