Frontale con un'autobotte: l'amico di Andrea gravissimo al Civile

Sempre più drammatico il bilancio del frontale sulla Goitese di domenica notte: dopo la morte del 25enne Andrea Camisani, l'amico Gianluca Barlottini, 26 anni, è ancora in prognosi riservata al Civile

Andrea Camisani, 25 anni, di Porto Mantovano

E' un dramma senza fine quello scaturito dall'incidente avvenuto nella notte tra domenica e lunedì sulla Giotese, all'altezza di Marmirolo, in cui ha perso la vita il 25enne Andrea Camisani, di casa a Porto Mantovano.

L'amico Gianluca Barlottini, il 26enne di Roverbella a bordo con lui sul fuoristrada che si è schiantato con l'autobotte, è infatti ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Civile di Brescia, dove i medici si sono riservati la prognosi. Sul veicolo era presente anche un terzo ragazzo, il 22enne Nicola Roetta, che - seduto sul sedile posteriore - è rimasto praticamente illeso.

L'impatto con il mezzo pesante è avvenuto subito dopo l'immissione sulla Goitese da strada Diversivo Mincio, ma le responsabilità dello scontro devono essere ancora accertate. Nel sinistro è rimasta coinvolto un terzo veicolo, un'auto guidata da due coniugi che hanno riportato ferite guaribili in una settimana: Oscar Gull e Mara Affini, di Guidizzolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento