Incidenti stradali Lumezzane / Via Brescia

Incidente a Lumezzane, auto in fiamme: morto il 31enne Marco Rossi, gravi 3 amici

Una pattuglia dei carabinieri di Concesio ha estratto tre giovani dall’abitacolo divorato dalle fiamme: uno di loro è gravissimo, gli altri due non sarebbero in pericolo di vita

Un ragazzo di soli 31 anni morto tra le fiamme, all'interno della Renault Clio che stava guidando; un altro - di 10 anni più giovane - lotta per la vita al Civile, dov’è stato ricoverato con gravissime ustioni sul 100% del corpo; altri due sono in prognosi riservata, ma pare non in pericolo di vita. È il pesantissimo bilancio dell’incidente stradale avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì a Lumezzane, lungo via Brescia, costato la vita a Marco Rossi di Villa Carcina. Ma poteva andare molto peggio: i tre amici della vittima - di età compresa tra i 19 e i 21 anni - si sono salvati dalle fiamme grazie al tempestivo intervento dei carabinieri di Concesio, che non hanno esitato a gettarsi nel rogo per estrarli dalla macchina. 

+++ ULTIMO AGGIORNAMENTO ++++

 Si è aggravato il bilancio: morto in ospedale un ragazzo di Sarezzo

La sbandata, lo schianto e le fiamme

Stando a quanto reso noto dai militari, che per primi sono intervenuti sulla scena dell’incidente, l’auto guidata dalla vittima avrebbe cominciato a sbandare ben prima del punto in cui è avvenuto lo schianto. Una pattuglia della stazione di Concesio, impegnata nelle operazioni di presidio del territorio, aveva infatti incrociato la Clio in Piazzale Europa: pare che procedesse a velocità piuttosto sostenuta. I militari avrebbero quindi deciso di seguirla. Non ci sarebbe però stato il tempo di fermarne la corsa: pochi istanti più tardi, dopo avere svoltato e imboccato via Brescia, i carabinieri avrebbero visto le fiamme alzarsi in cielo, poi si sarebbero trovati di fronte un inferno di fuoco e lamiere. L’auto, ribaltatasi dopo l’impatto contro un muro, stava già bruciando. 

Carabinieri tra tra le fiamme

Non hanno perso tempo: sono scesi dalla macchina di servizio e si sono lanciati tra le fiamme, cercando di estrarre tutti gli occupanti, ma sono riusciti a trarre in salvo solo i tre passeggeri. Il 31enne Marco Rossi è stato liberato dalle lamiere solamente quando i vigili del fuoco di Brescia e i volontari di Lumezzane sono riusciti a spegnere il rogo. Per lui non c’era ormai - purtroppo - più nulla da fare. 

La salma del giovane è a disposizione dell’autorità giudiziaria: il magistrato ha infatti disposto l’autopsia, che verrà eseguita nelle prossime ore. Ancora da accertare le cause all’origine dello schianto. Informazioni utili potrebbero arrivare proprio dagli esiti dell’esame autoptico: oltre a stabilire le cause del decesso, farà luce sull’eventuale presenza di sostanze stupefacenti o di grandi quantitativi di alcol nel sangue della vittima.

Due comunità sotto shock

Per le comunità di Villa Carcina e di Sarezzo, dove abitano i 4 amici, sono ore difficilissime: allo shock per la tragica morte del 31enne Marco Rossi, si aggiungono le preghiere per il 21enne che lotta tra la vita e la morte al Civile di Brescia. Come detto, sarebbero meno preoccupanti le condizioni degli altri due ragazzi che viaggiavano sulla Clio, entrambi di 19 anni. Pare avessero trascorso insieme una serata di festa nei locali della zona prima del terribile schianto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Lumezzane, auto in fiamme: morto il 31enne Marco Rossi, gravi 3 amici
BresciaToday è in caricamento