Incidenti stradali Verolanuova

Travolto e ucciso in bici, lascia moglie e figli: indagini per omicidio stradale

E' morto in ospedale a poche ore dall'incidente l'81enne Luigi Venturini: abitava a Verolanuova dove per anni ha gestito un negozio di elettrodomestici. Lascia moglie e figli

Foto d'archivio

La triste notizia è stata purtroppo confermata nella mattinata di martedì: Luigi Venturini è morto in ospedale a poche ore dal terribile incidente stradale in cui era rimasto coinvolto, lunedì pomeriggio mentre pedalava lungo Via Flero. Aveva 81 anni, abitava a Verolanuova: qui per tanto tempo aveva gestito un negozio di elettrodomestici, e per questo era molto conosciuto.

Lo piangono la moglie Elena, i figli Alessandra con Matteo e Gianluca con Cristina, i nipoti Giulia e Lapo, le sorelle Rosa e Anna. I funerali saranno celebrati venerdì mattina a Verolanuova, dalle 10 nella basilica di San Lorenzo partendo dalla sua abitazione di Via Cristoforo Colombo. La salma proseguirà poi per il cimitero locale.

Aperto un fascicolo per omicidio stradale

Sulla dinamica dell'incidente sta indagando la Polizia Locale, cui sono stati affidati i rilievi: come da prassi, la Procura ha già aperto un fascicolo per omicidio stradale. Venturini stava pedalando sulla sua bicicletta quando è stato travolto da una Mercedes Classe B guidata da un commerciante di 77 anni che abita in città.

Venturini potrebbe aver improvvisamente sbandato, forse per una perdita di equilibrio oppure per cambiare direzione. E' stato colpito a bassa velocità, ma comunque sbalzato sull'asfalto dove ha sbattuto la testa. Le sue condizioni sono parse subito disperate, ma era ancora vivo: è stato trasferito d'urgenza in ospedale, ma qui è spirato nelle prime ore della notte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto e ucciso in bici, lascia moglie e figli: indagini per omicidio stradale

BresciaToday è in caricamento