rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Incidenti stradali Capriolo / Via IV Novembre

Travolta mentre attraversa la strada, è morta in rianimazione

Tutta la comunità si stringe attorno alla famiglia distrutta dal dolore.

Un'intera comunità in lutto. Larissa David, la studentessa di 15 anni investita mentre stava attraversando la strada per andare a scuola, è deceduta nelle scorse ore presso il reparto di rianimazione dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove era ricoverata da lunedì in gravissime condizioni, con diversi traumi. L'incidente è avvenuto attorno alle 7 in via IV Novembre. La vittima è una ragazza italiana, nata da genitori stranieri, che frequentava l'Istituto tecnico a indirizzo turistico "Einaudi" a Chiari.  

I fatti. La giovane è stata prima investita, poi trascinata per alcuni metri, da un mezzo della Centrale del Latte di Brescia. Il tutto è avvenuto nei pressi di un incrocio, a poca distanza dalle strisce pedonali: la Polizia Stradale di Boario, che si sta occupando del caso, è al lavoro per stabilire l'esatta dinamica dell'investimento. L'autista del furgoncino - distrutto per l'accaduto, stando a quanto riportano i suoi legali - si sarebbe accorto di avere investito la ragazza solo dopo che per alcuni metri l'ha trascinata sotto il mezzo.

Accanto alla famiglia, di confessione ortodossa, si è stretta per tutta settimana la comunità di Capriolo. Purtroppo le preghiere non sono servite, ed oggi non resta che piangere la giovane vita spezzata. La Protezione Civile di Capriolo ha espresso, a nome di tutta la comunità, il proprio cordoglio: «Una notizia bruttissima, un fulmine a cel sereno quello che è accaduto alla nostra intera comunità: abbiamo pregato fino alla fine piccola Larissa. Tutti i volontari del gruppo comunale della Protezione Civile di Capriolo si uniscono con un forte abbraccio alla tua famiglia. Sei una stella volata in cielo troppo presto, la più bella che ci sia». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolta mentre attraversa la strada, è morta in rianimazione

BresciaToday è in caricamento