Incidenti stradali

Morto in ospedale dopo lo schianto, aveva solo 20 anni: gravissimo l'amico

In ospedale ci sono ancora tre ragazzi, uno dei quali in gravissime condizioni: non ce l'ha fatta invece il 20enne Klajdi Hallulli

Klajdi Hallulli - L'auto dopo lo schianto

La triste notizia è arrivata nel primo pomeriggio, a poche ore dall'incidente: non ce l'ha fatta Klajdi Hallulli, il ragazzo di 20 anni, di origini albanesi ma residente a Chiari, vittima del terribile incidente di sabato notte in cui sono rimasti coinvolti altri tre ragazzi di età compresa tra i 19 e 20 anni. Era lui alla guida della Ford Focus che intorno alle 2 si è schiantata contro un albero, per cause ancora in corso di accertamento.

Era ricoverato alla Poliambulanza, in gravissime condizioni, con traumi profondi e un'emorragia interna: verso le 13 è stato comunicato il suo decesso. L'incidente poco dopo le 2, in Via Lunghe a Chiari: la Ford Focus ha improvvisamente sbandato, forse per un malore o un colpo di sonno. Saranno gli ulteriori accertamenti (autopsia compresa) già disposti dalla magistratura a far luce sulla vicenda.

Le condizioni degli altri 3 ragazzi feriti

E' in gravissime condizioni anche un passeggero di 19 anni: è ricoverato al Civile in prognosi riservata. Sono gravi, ma non in pericolo di vita, gli altri due amici presenti nell'abitacolo. Per liberare i feriti dalla lamiere ci è voluta più di mezz'ora. La centrale operativa, oltre ai Vigili del fuoco di Brescia, ha inviato sul posto anche quattro ambulanza, l'automedica, l'elicottero.

In rapida sequenza si sono susseguiti i mezzi della Croce Bianca, Croce Rossa e Croce Verde, con il supporto dei volontari di Roccafranca. I rilievi sono stati affidati alla Polizia Stradale. A poche ore dall'accaduto resta lo sgomento per un'altra giovane vita spezzata troppo presto. Klajdi Hallulli faceva l'apprendista in una ditta della zona, lascia i genitori e un fratello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto in ospedale dopo lo schianto, aveva solo 20 anni: gravissimo l'amico

BresciaToday è in caricamento