rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Incidenti stradali Ceto

Ragazza morta nello schianto, lo strazio del fratello: "Era la migliore, voleva fare la maestra"

Il toccante ricordo del fratello minore di Ilaria Santini, la 21enne morta nel tragico schianto di Ceto.

Il sorriso autentico che le illuminava sempre il volto si è spento improvvisamente sull'asfalto grigio della statale 42 del Tonale. Una strada 'maledetta' dove si sono infranti per sempre i sogni di Ilaria Santini: i suoi tantissimi progetti sono andati in frantumi, come la sua 500 che guidava, nel terribile schianto frontale contro un camion.

Un impatto devastante che non ha lasciato scampo alla giovane di Locate Bergamasco, frazione di Ponte San Pietro, privando per sempre i genitori e i fratelli di quel sorriso raggiante che rallegrava le giornate di tutta la famiglia. "Era la sorella migliore del mondo" ricorda in lacrime Davide, il fratello minore di Ilaria. Raggiunto dai cronisti de L'Eco di Bergamo nella villetta dove vive la famiglia Santini, il 19enne ha tracciato un toccante ritratto della sorella che tra poche settimane avrebbe compiuto 22 anni.

"Le piacevano i bambini, avrebbe voluto tanto fare la maestra", ha raccontato il 19enne. Ilaria aveva infatti scelto l'indirizzo socio-sanitario dell'istituto Mamoli di Bergamo: dopo il diploma aveva aiutato il padre Sergio, titolare della Omniproject, in azienda, ma sognava di lavorare in un asilo. 

Una ragazza piena di vita, così la ricordano a Locate, che amava i libri e la montagna. Ed è forse proprio per trascorrere un  tranquillo pomeriggio di lettura en plein air, che lunedì si è messa al volante della Fiat 500 intestata al padre e ha raggiunto la Valcamonica. In famiglia pare che nessuno sapesse che si trovasse nel Bresciano. Lo ha confermato anche Davide Santini ai giornalisti che lo hanno intervistato mentre i genitori e il fratello maggiore Nicola raggiungevano l'ospedale di Esine, dov'è stata portata la salma di Ilaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza morta nello schianto, lo strazio del fratello: "Era la migliore, voleva fare la maestra"

BresciaToday è in caricamento