rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Incidenti stradali Sirmione

Morto in moto mentre andava al lavoro: Giovanni lascia la moglie e i giovani figli

Stava andando al lavoro in un ristorante

E' il 55enne Giovanni Ascione di Sirmione la vittima dell'incidente stradale di giovedì mattina sulla Strada dei Colli di Monzambano, in quel tratto già Strada provinciale 19. In sella alla sua moto si sarebbe trovato davanti la Volkswagen Polo di una 59enne residente a Salò, che stava svoltando probabilmente verso il parcheggio di un negozio: impatto violentissimo e purtroppo inevitabile, Ascione è stato sbalzato per diversi metri sull'asfalto, morto sul colpo per le gravi ferite riportate.

Inchiesta per omicidio stradale

A nulla sono serviti, purtroppo, i disperati tentativi di rianimarlo: sul posto oltre all'automedica e a un'ambulanza di Soccorso Azzurro anche l'elicottero decollato da Verona. I rilievi sono stati affidati alla Polizia Stradale, con il supporto degli agenti della Polizia Locale: come da prassi, in casi come questi, è stata aperta un'inchiesta per omicidio stradale, per cui è indagata la 59enne alla guida dell'auto.

Il dolore della moglie e dei figli

La salma di Giovanni Ascione è stata trasferita all'obitorio dell'ospedale di Mantova, a disposizione dell'autorità giudiziaria che potrebbe disporre ulteriore accertamenti. E' atteso comunque già nelle prossime ore il nulla osta per la sepoltura. Ascione era un cuoco conosciuto e affermato: aveva lavorato in diversi locali del lago del Garda. Giovedì mattina stava proprio andando al lavoro, in un ristorante di Valeggio sul Mincio. Di origini campane, da tanti anni abitava a Lugana di Sirmione con la moglie Maddalena e i giovani figli Ida e Vincenzo, quest'ultimo già impegnato nel mondo della ristorazione, seguendo le orme del padre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto in moto mentre andava al lavoro: Giovanni lascia la moglie e i giovani figli

BresciaToday è in caricamento