Travolta sulle strisce mentre va al lavoro: sbalzata a 10 metri, è in gravi condizioni

Le condizioni della 49enne investita lunedì a Gardone Valtrompia sono precipitate una volta raggiunto l'ospedale: è ricoverata in prognosi riservata in Rianimazione

Foto d'archivio

Le sue condizioni sono ben più gravi di quelle rilevate in un primo momento: ricoverata in ospedale in codice giallo, è stata trasferita d'urgenza nel reparto di Seconda Rianimazione del Civile. I medici si sono riservati la prognosi: a oltre 24 ore dal terribile incidente la donna investita lunedì mattina a Gardone Valtrompia non può ancora essere dichiarata fuori pericolo.

La dinamica

Tutto è successo intorno alle 6.30: la 49enne poi investita era appena uscita di casa, e si stava dirigendo al lavoro. Stava attraversando le strisce pedonali in Via Giacomo Matteotti quando è stata travolta da una Lancia Y, guidata da uomo di 40 anni residente a Brescia. Alla Polizia Stradale avrebbe riferito di non essersi accorto in tempo della donna che stava attraversando.

Sta di fatto che l'ha centrata in pieno, sbalzata prima sul cofano e poi scaraventata con violenza a terra, un volo di quasi 10 metri sull'asfalto. Sotto shock l'automobilista, che però ha trovato il coraggio di allertare il 112: la centrale operativa in pochi minuti ha inviato sul posto ambulanza e automedica.

Le ferite

La donna ferita non aveva perso conoscenza: si pensava stesse relativamente bene. Ma una volta arrivata in ospedale le sue condizioni sono precipitate, forse a causa dei forti traumi alla testa. Come detto, la prognosi è riservata.

Sull'accaduto intanto indaga la Polizia Stradale. La Lancia Y dell'investimento, come da prassi, è stata posta sotto sequestro. Ora si cerca di capire quale sia l'origine della distrazione. Sull'asfalto non ci sarebbero infatti nemmeno i segni della frenata, se non all'ultimo momento: a quanto pare, non l'avrebbe proprio vista. Se non quando ormai era troppo tardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento