Muore a 19 anni dopo una notte in discoteca: gravissima la sua amica

Il terribile incidente all'alba di domenica a Villa d'Almé: i quattro amici avevano passato una serata in discoteca al Number One di Corte Franca. A perdere la vita il 19enne Gabriele Pesenti

Gabriele Pesenti (Facebook)

Un'altra croce sulle strade: nel terribile schianto di Villa d'Almè, all'alba di domenica mattina, ha perso la vita il giovane Gabriele Pesenti, residente a Ubiale con i genitori. Aveva solo 19 anni. Nell'incidente è rimasta gravemente ferita anche l'amica Ilenia Avogadro, di 21 anni: rischia danni permanenti alla colonna vertebrale e agli arti inferiori. Solo ferite lievi invece per il conducente della vettura, il 23enne Andrea Rinaldi, e per il ragazzo che stava seduto di fianco a lui, il 21enne Matteo Rota: entrambi sono già stati dimessi dall'ospedale.

La serata in discoteca

Avevano passato una serata tutti insieme in discoteca, al Number One di Corte Franca. Pronti a tornare in provincia di Bergamo, ma senza aver bevuto: erano stati fermati dalla Polizia Stradale all'uscita dal casello, e il conducente era risultato negativo all'alcol test. Prima di rientrare a casa, avevano deciso di fermarsi al McDonald's di Dalmine per mangiare un panino.

L'incidente sulla Provinciale

Non è chiaro cosa sia successo in quegli attimi terribili. Sono circa le 4.30 quando la Honda Civic di Rinaldi finisce fuori strada, sulla Provinciale 470. Per motivi ancora in corso di accertamento la vettura sbanda all'improvviso, forse tocca il new jersey in mezzo alla carreggiata per poi finire di nuovo sulla destra, fuori strada dopo aver sfondato il guard-rail. La sua corsa termina nel campo che costeggia la Sp470.

L'allame è stato lanciato da alcuni automobilisti di passaggio, prima che dai ragazzi. La macchina dei soccorsi si è mossa rapida, ma purtroppo per Gabriele non c'è stato niente da fare: il giovane è morto sul colpo. Un triste destino che lascia nel dolore e nello sgomento i genitori, mamma Carmen e papà Renzo che tra l'altro si sono sentiti male in ospedale una volta raggiunti dalla notizia.

Tragedia familiare

Solo pochi anni fa avevano dovuto affrontare una tragedia simile: la perdita del figlio più grande Simone, fratello di Gabriele, morto anche lui in un incidente stradale il 28 gennaio del 2010. Quella notte perse la vita anche Edoardo Moioli: la loro auto finì dritta sotto un camion, senza lasciar loro scampo. Oggi come ieri: anche Simone aveva soltanto 19 anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento