rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Incidenti stradali

Travolto e ucciso da un automobilista ubriaco sotto gli occhi del fratello

Tra pochi giorni avrebbe festeggiato il suo compleanno

La triste notizia è stata confermata lunedì pomeriggio dall'ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dov'era ricoverato: Francesco Fanelli è morto a 56 anni per le conseguenze del drammatico incidente in cui era rimasto coinvolto, sabato sera a Treviglio. Era stato travolto da un'auto mentre era fermo in strada in Via Mantegna, appena fuori dalla casa del fratello, insieme a lui.

E' qui che una vettura fuori controllo avrebbe prima tamponato la sua auto, che per l'impatto avrebbe scaraventato il 56enne contro un muro, a cui è rimasto schiacciato. Le sue ferite sono parse subito gravissime, in particolare i traumi alla testa: proprio il fratello, sotto shock, ha allertato il 112, che ha inviato sul posto ambulanza e automedica per il trasporto d'urgenza in ospedale. Francesco ha resistito meno di 48 ore e poi è spirato.

Investito da un automobilista ubriaco

Il conducente della vettura, come da prassi, è stato sottoposto ad alcol-test dagli agenti della Polizia Stradale, intervenuti per i rilievi: è risultato positivo e per questo gli è stata subito ritirata la patente, con contestuale denuncia per guida in stato di ebbrezza e lesioni gravissime. Con la morte di Fanelli è scattata, inevitabile, un'indagine per omicidio stradale.

Originario della Puglia, Francesco Fanelli da diversi anni abitava a Treviglio: faceva il camionista e avrebbe compiuto 57 anni tra pochi giorni. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria, che a breve dovrebbe dare però il nulla osta alla sepoltura. Lascia nel dolore anche tre giovani figli: Alessandra, Domenico ed Elena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto e ucciso da un automobilista ubriaco sotto gli occhi del fratello

BresciaToday è in caricamento