La tragica morte di papà Flavio: schiacciato da un camion mentre va al lavoro

La sua Volvo V50 si è infilata sotto la motrice di un autoarticolato: l'incidente non ha lasciato scampo a Flavio Bianchi, 53enne di Clibbio di Sabbio Chiese

Un dettaglio dell'auto distrutta dopo l'incidente - Foto © BresciaToday.it

Stava andando al lavoro, alla Feralpi di Lonato, il 53enne Flavio Bianchi, residente a Clibbio di Sabbio Chiese: è lui la vittima del terribile incidente di martedì pomeriggio sulla Ss45bis. Tutto è successo poco prima delle 15.30, in territorio di Prevalle e a poche centinaia di metri dallo svincolo per Calvagese. Bianchi viaggiava verso Brescia, a bordo della sua Volvo V50, quando ha improvvisamente cominciato a sbandare, fino a invadere la corsia opposta di marcia.

Si sarebbe accasciato sul volante, probabilmente a causa di un malore: la sua auto, ormai fuori controllo, si è schiantata frontalmente con un camion della Valdigrano di Rovato che viaggiava verso Salò. Il conducente del mezzo pesante, un 58enne di Darfo, ha fatto il possibile per evitare l'incidente: ha sterzato e frenato, ma non c'è stato niente da fare.

Schiacciato e intrappolato nell'abitacolo

La Volvo è finita sotto la motrice dell'autoarticolato, Bianchi è rimasto schiacciato e intrappolato all'interno dell'abitacolo: per lui, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Sul posto, per i rilievi, tre pattuglie della Polizia Stradale da Salò e Desenzano: come da prassi, i mezzi sono stati sequestrati ed è stato aperto un fascicolo per omicidio stradale.

Illeso il camionista, che comunque è stato ricoverato in codice verde all'ospedale di Gavardo da un'ambulanza del Van di Nuvolento, ma solo per accertamenti. Pesantissime le ripercussioni sul traffico: la strada è rimasta bloccata per almeno due ore, e solo alle 15.30 è stata riaperta con senso unico alternato.

Lascia moglie e due giovani figli

Dunque lunghe code sia in tangenziale che sulle strade secondarie. Sul luogo dell'incidente anche i Vigili del Fuoco, intervenuti con l'autogru: a supporto delle operazioni di messa in sicurezza anche i tecnici e gli operai dell'Anas. La salma di Bianchi è stata trasferita in ospedale, a disposizione dell'autorità giudiziaria: non si esclude che possa essere disposta l'autopsia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da tanti anni era operaio alla Feralpi, prima a Odolo e poi a Lonato: come detto martedì stava proprio andando al lavoro. Molto conosciuto anche in paese a Clibbio, dove era considerato un “mattatore” delle feste dell'oratorio, nonché maestro dello spiedo. Oltre all'amata moglie lascia i giovani figli Alberto e Carlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento