Travolta sulle strisce all'uscita dalla disco: 20enne bresciana in rianimazione

Ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Maggiore di Parma la 20enne bresciana Sara Palini, originaria di Polaveno: travolta insieme ad un'amica mentre stava uscendo da una discoteca di Felino

Non sarebbe in pericolo di vita: ma le sue condizioni sono ancora gravi, tanto da suggerire ai medici di riservarne la prognosi. Colpita in pieno da un'automobile, insieme ad un'amica rimasta però praticamente illesa, poi sbalzata sull'asfalto fino a colpire con la testa il palo di un cartello stradale. Attimi che sembrano non finire mai: la ragazza avrebbe perso conoscenza per qualche minuto, facendo temere che il trauma fosse ben più profondo.

Ma si sarebbe stabilizzata la 20enne Sara Palini, studentessa universitaria di Polaveno – la famiglia abita nella frazione di San Giovanni – vittima insieme ad un amica di un bruttissimo incidente all'alba di domenica mattina, all'uscita di una discoteca di Felino, provincia di Parma. La giovane Sara da qualche mese vive a Parma, dove frequenta l'università.

Come detto la sua amica avrebbe riportato ferite ben più lievi, e già dimessa dall'ospedale. Sara Palini invece è ancora ricoverata, in prognosi riservata, nel reparto di Rianimazione del Maggiore di Parma. Le due sarebbero state investite sulle strisce pedonali, non lontano dalla fermata del bus, da un'auto che viaggiava a folle velocità. Rilievi a cura della Polizia Stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento