Incidenti stradali Via Iseo

Erbusco: la morte di Giorgio all’incrocio ‘maledetto’ di Via Iseo

Un problema stradale mai risolto, all'altezza del distributore di Via Iseo a Erbusco: sabato mattina ha perso la vita il centauro Giorgio Sardini, di 44 anni. Il sindaco Nodari chiama la Provincia

Quella di Erbusco in molti la definiscono una “strada maledetta”. L’incrocio che sta di fronte alla stazione di servizio, sulla trafficata Via Iseo, quello che sabato mattina è costato la vita a Giorgio Sardini, centauro di 44 anni colpito in pieno da una Ford Focus in uscita proprio dal benzinaio.

Un volo mortale, terribile nella sua dinamica. Il casco che si sfila dalla testa, la moto (una Kawasaki R10) che si impenna in avanti: poi il colpo fatale, dritto sotto all’anteriore della Ford Focus blu, all’altezza del motore. Niente da fare, e si sapeva, nonostante i disperati tentativi di rianimazione da parte del 118.

La ricostruzione è stata affidata agli agenti della Polizia Stradale, giunti sul posto da Iseo e da Chiari. Mentre in paese non si ferma la discussione, su quel tratto di strada che da troppo tempo aspetta di essere sistemato.

Lo sfogo del sindaco Isabella Nodari segue la tragedia: “La strada è di competenza della Provincia, e finché il Piano integrato non viene approvato noi come Comune di Erbusco non possiamo intervenire”. Il progetto, ancora in sospeso, prevede infatti una rotatoria e uno spartitraffico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erbusco: la morte di Giorgio all’incrocio ‘maledetto’ di Via Iseo

BresciaToday è in caricamento