Giovedì, 29 Luglio 2021
Incidenti stradali

Con lo scooter nella roggia, batte la testa: Emilio è morto in ospedale

Non ce l'ha fatta Emilio Calestani: è morto in ospedale a meno di 24 ore dal terribile incidente di venerdì sera a Leno. Lascia moglie e figli

Foto di repertorio

Non ce l'ha fatta il 71enne Emilio Calestani, il pensionato che era rimasto vittima di un brutto incidente stradale venerdì sera in Via XXIV Maggio a Leno, nella zona della Cascina Palazzo: è morto in ospedale a meno di 24 ore dal ricovero. Le sue condizioni erano davvero disperate: era stato rianimato a lungo, il suo cuore aveva ricominciato a battere ma lui non aveva più ripreso conoscenza.

La salma è ancora a disposizione dell'autorità giudiziaria, che a breve però potrebbe dare il nulla osta per la sepoltura. Lo piangono la moglie e i due figli. Abitava a Castelletto di Leno, dov'era molto conosciuto: da qualche anno in pensione, aveva fatto l'operaio nel settore metalmeccanico per una vita intera.

Venerdì sera stava raggiungendo gli amici a Milzano, con cui aveva – come da tradizione – un appuntamento per una partita a carte. Era in sella al suo scooter Yamaha Majestic quando ha improvvisamente perso il controllo del mezzo: è stato sbalzato dalla sella ed è finito in una roggia, dove avrebbe sbattuto la testa sul terrapieno in cemento.

Il decesso a meno di 24 ore dall'incidente

Un impatto violentissimo, che purtroppo a poche ore dall'accaduto non gli ha lasciato scampo. I rilievi sono stati affidati ai carabinieri, al lavoro per ricostruire la dinamica. Non si esclude che al momento dell'impatto Calestani avesse già perso il casco. 

All'arrivo dei soccorsi era già in arresto cardiaco. Come detto, è stato rianimato a lungo, poi intubato e trasferito al Civile in elicottero. E' qui, nel reparto di Rianimazione, che si è spento nel tardo pomeriggio di sabato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con lo scooter nella roggia, batte la testa: Emilio è morto in ospedale

BresciaToday è in caricamento