Incidenti stradali

La vita spezzata di Luke: il ballo e la natura, il lavoro prima di tutto

Aveva solo 29 anni, ne avrebbe compiuti 30 il 10 giugno prossimo. La tragedia che travolto Luca 'Luke' Antonelli, il ragazzo di Desenzano vittima di un terribile incidente stradale, in sella alla sua moto Yamaha

Luca Antonelli (fonte: Facebook)

Una vita spezzata troppo presto, l’ennesima. Quella di Luca ‘Luke’ Antonelli, ragazzo classe 1985 – avrebbe compiuto 30 anni il 10 giugno prossimo – morto a seguito di un terribile incidente stradale, lungo Via Ettore Andreis a Desenzano del Garda, in località Passeggiata di fronte all’omonimo hotel. Sbalzato dalla sua moto dopo un duplice impatto – con una Volkswagen Touran e una Citroen C1 – il giovane Luca sarebbe morto sul colpo.

Abitava in Via Marzabotto, a poche centinaia di metri dal luogo dell’incidente. E’ successo tutto intorno alle 8 del mattino, stava andando al lavoro. Da pochi mesi era consulente commerciale estero per la Rima di Montichiari, ditta specializzata nella costruzione e progettazione di componenti meccaniche per l’agricoltura, l’edilizia e i trasporti.

Poteva essere il lavoro della sua vita: si era laureato circa un anno fa in Lingue, all’Università di Verona. Prima di allora aveva fatto un po’ di tutto, vero lavoratore infaticabile: gli anni alla pompa di benzina, con la tuta da benzinaio, ma pure sulle rive del lago quando faceva le stagioni al noleggio dei motoscafi, in centro a Desenzano.

Tante le sue passioni: il contatto con la natura e con l’aria aperta, il trekking e la bicicletta. Poi, la moto: quella Yamaha Fazer che purtroppo l’ha tradito, ma di cui lui era tanto appassionato. Amava ballare, e da impazzire: aveva un debole per i balli di gruppo, anche in costume, e soprattutto per il latinoamericano. I funerali si terranno sabato mattina alle 10 in duomo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vita spezzata di Luke: il ballo e la natura, il lavoro prima di tutto

BresciaToday è in caricamento