rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Incidenti stradali Dello

Ragazzina morta nell'incidente in Vespa: il cugino è ancora in ospedale

Le sue condizioni stanno lentamente migliorando

Il dramma si è consumato la sera del 9 luglio sulla Strada provinciale 386, in territorio di Bordolano (Cremona) e al confine con Quinzano d'Oglio, dove Serena Sbolli - ragazzina di appena 14 anni - è morta sul colpo nel pauroso incidente tra un'auto e una Vespa.

In sella con la giovane c'era il cugino di 18 anni, portato in gravissime condizioni all'ospedale Maggiore di Cremona. Il ragazzo è tutt'ora ricoverato, ma finalmente sembra essere fuori pericolo e le sue condizioni stanno lentamente migliorando. Tutto il paese (abita a Cignone) in quest'ultimo mese ha fatto il tifo per lui e per la sua famiglia.

Continuano le indagini per cercare di ricostruire quanto avvenuto quella sera maledetta. Sul caso i carabinieri mantengono il massimo riservo, ma - secondo alcune indiscrezioni de "La provincia di Cremona" - il 33enne di Dello al volante dell'auto, una Fiat Punto, in un primo momento si sarebbe rifiutato di effettuare i test di alcol e droga, ai quali sarebbe poi stato sottoposto coattivamente al pronto soccorso, tramite analisi del sangue. Al momento, il risultato degli esami è stato secretato.

Intanto, per ricordare Serena, a Borgo San Giacomo è stato organizzato un motoraduno nella zona industriale (c'è anche il patrocinio del Comune), in programma a Ferragosto dalle 14 alle 20.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina morta nell'incidente in Vespa: il cugino è ancora in ospedale

BresciaToday è in caricamento