Sabato, 20 Luglio 2024
Incidenti stradali Concesio / Piazza I Maggio

Il tragico destino di Marino, schiacciato da un camion in mezzo alla piazza

La tragedia si è consumata a pochi passi dall’abitazione dell’uomo.

“Ciao Marino mancherà vederti passeggiare per le vie del paese, eri una persona rispettosa ed era sempre un piacere scambiare due parole con te". È solo uno delle decine di messaggi di cordoglio apparsi sui social dopo l’assurda tragedia costata la vita al 72enne Remo Bontacchio, che tutti a Concesio conoscevano come ‘Marino’. 

Originario di Pezzaze, aveva vissuto per anni a Gardone Valtrompia, infine il trasferimento a Concesio per avvicinarsi alla sorella Adele. In paese lo conoscevano in tanti: lo si vedeva spesso per le vie della frazione Pieve intento a fare spese, ma anche a scambiare qualche parola con le persone che incontrava. “Aveva sempre una buona parola e un sorriso per tutti”, ricorda una compaesana su Facebook. E proprio durante la sua solita passeggiata, lunedì mattina, è avvenuta la tragedia: il 72enne è stato travolto e ucciso da un camion, che stava effettuando una manovra dopo aver scaricato la merce in una delle tante attività che si affacciano su Piazza I Maggio.

L’anziano, che per anni aveva aiutato il padre camionista a caricare e scaricare il suo mezzo pesante, stava attraversando la piazza dirigendosi verso il camion, forse proprio per scambiare qualche parola con l’autista. Non ha fatto in tempo: il conducente non ha proprio visto il 72enne, che si trovava in un punto cieco rispetto alla sua visuale, e ha finito per agganciarlo. L’anziano è stato trascinato per metri poi il camionista si è accorto che qualcosa non andava, avrebbe ingranato la retromarcia, travolgendo ancora. Schiacciato della grosse ruote del mezzo pesante, per lui non c’era ormai più nulla da fare.

Una scena scioccante alla quale hanno assistito gli avventori del bar e dei negozi che si affacciano sulla piazza Primo Maggio. La  tragica notizia si è sparsa veloce in paese e, pochi istanti dopo, sul posto sono accorse anche la sorella e la nipote del 72enne. I volti straziati dal dolore, poi la tragica conferma: sotto il telo bianco c’era il corpo dilaniato del loro caro.

Non è stato necessario disporre l’autopsia: la salma dell’uomo è stata restituita ai familiari, che hanno predisposto la cerimonia funebre. L’ultimo saluto sarà celebrato mercoledì, alle ore 14, nella chiesa parrocchiale S. Antonino di Concesio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tragico destino di Marino, schiacciato da un camion in mezzo alla piazza
BresciaToday è in caricamento