Incidenti stradali

Senza patente e ubriaco, operaio si schianta in auto sulla rotonda

Denunciato un 35enne di casa a Esine. L’incidente domenica notte a Cividate Camuno. Nei guai, per guida in stato d'ebbrezza, anche una 20enne

Foto d'archivio

Non avrebbe nemmeno dovuto trovarsi al volante di un’auto: gli avevano già revocato la patente. Non solo non ha rispettato il divieto, ma aveva pure alzato, e parecchio, il gomito prima di mettersi alla guida di una Volkswagen Golf.

La corsa in macchina è terminata malissimo per lui, ma fortunatamente non per altri automobilisti. L’uomo, un operaio 35enne di casa a Esine, ha finito per perdere il controllo dell’auto, schiantandosi su un rotonda di Cividate Camuno. Nessuna conseguenza fisica, è uscito illeso dall’abitacolo, ma guai penali.

I carabinieri, intervenuti sul posto dopo l’incidente avvenuto domenica notte, lo hanno sottoposto al test dell’etilometro, a cui è risultato positivo: il tasso alcolico era il doppio del consentito (1,01 grammi per litro). Per l’operaio, di origine marocchina, è quindi scattata una denuncia per guida in stato di ebbrezza.

Non è l’unico ad essere finito nei guai. La stessa sorte è toccata ad una 20enne di Darfo incappata in un controllo a Esine, predisposto dai militari della compagnia di Breno. La giovane stava rincasando dopo una serata trascorsa in compagnia di amici in un locale della zona ed è risultata positiva all’alcoltest.

Nel corso della notte sono state ritirare altre quattro patenti ad altrettanti automobilisti pizzicati ad effettuare sorpassi proibiti lungo la Statale 42. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza patente e ubriaco, operaio si schianta in auto sulla rotonda

BresciaToday è in caricamento