menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Aveva 72 anni Celeste Vecchiolini, sposata e madre di quattro figli: morta sul colpo lunedì mattina a Fiesse. I funerali saranno celebrati giovedì a Gambara

Avrebbe disperatamente cercato di mettersi in salvo, sterzando tutto da una parte per evitare di finire fuori strada: a seguito di quella manovra, però, la sua Citroen C3 ha attraversato tutta la carreggiata fino a raggiungere la corsia opposta, dopo al termine della folle e crudele carambola si è schiantata contro un albero.

E' morta così, a 72 anni, Celeste Vecchiolini: vittima del terribile incidente di lunedì mattina e deceduta sul colpo. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione operati da medici e soccorritori arrivati da Asola: la donna era già morta. Lo schianto intorno alle 12.15 sulla Strada provinciale 8 che collega Fiesse a Gambara.

Il tragico incidente

La pensionata classe 1947 stava tornando a casa, in direzione di Via Solferino. Ma qualcosa improvvisamente è andato storto: ha perso il controllo del mezzo, forse a causa dell'asfalto viscido, ha provato a sterzare e a evitare l'impatto da una parte, ma si è schiantata poi dall'altra. I rilievi sono stati affidati ai carabinieri: nel pomeriggio la magistratura ha dato il via libera alla sepoltura.

Originaria di Gambara, dov'era molto conosciuta, da qualche anno abitava a Fiesse: la piangono il marito Battista e i figli Silvia, Paola, Livio e Anita. I funerali saranno celebrati giovedì mattina alle 10, nella chiesa parrocchiale dei santi Pietro e Paolo di Gambara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

  • Coronavirus

    Vaccino: un bresciano su quattro ha già ricevuto almeno la prima dose

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento