Giovane padre e gran lavoratore: lacrime per Altin e la famiglia

Morto sul colpo a seguito di un terribile incidente stradale: lacrime amare per il destino di Altin Rrasa, il muratore albanese di 42 anni che ha perso la vita sulla Provinciale. Lascia moglie e due figlie

Non si conosce ancora la data del funerale di Altin Rrasa, il muratore di 42 anni – padre di due figli – che ha perso la vita nel tardo pomeriggio di lunedì a seguito di un terribile schianto sulla Strada Provinciale 19, in territorio di Cazzago San Martino. In macchina con lui anche l'amico Ervin Kumja, di 29 anni, rimasto gravemente ferito e ancora in ospedale. Ma non sarebbe in pericolo di vita.

L'ennesima vittima di sangue sulle strade bresciane. Sembra che improvvisamente l'auto di Rrasa abbia sbandato, invadendo la corsia opposta: dopo aver evitato una prima vettura è finita per schiantarsi contro un Tir. Impatto terribile, e fatale: Altin è morto sul colpo, in un groviglio di lamiere.

Di mestiere faceva il muratore: quel giorno stava tornando a casa dopo il lavoro, ad aspettarlo tra le mura amiche la moglie Bruna, e le figlie Elena e Giulia. Abitava con loro in Via Martinelli a Cologne. Era in Italia da più di 20 anni, originario dell'Albania.

La salma è stata ricomposta, ora giace nell'obitorio del cimitero di Cazzago. Nelle prossime ore i familiari decideranno del suo funerale: l'ultimo saluto potrebbe essere celebrato in Franciacorta, la sepoltura invece in Albania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento