menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Il furgone scivola sul ghiaccio, il conducente si lancia fuori prima di precipitare

Tragedia sfiorata sabato mattina a Casto, sulla strada per Alone: un operaio della Sae Vallesabbia si è gettato dal camion prima che il mezzo precipitasse nel vuoto

L'autista si è salvato appena in tempo, tuffandosi dal camioncino in movimento poco prima che precipitasse nel vuoto: un volo di qualche decina di metri fino al bosco sottostante. L'incidente sabato mattina intorno alle 8.30, sulla strada che dal centro di Casto porta alla frazione di Alone, nella zona del Parco delle Fucine.

La cronaca dell'accaduto

Tradito dal ghiaccio: un operaio della Sae Vallesabbia era impegnato nel consueto giro della raccolta porta a porta, a bordo di  un furgone eco-compattatore che ha il compito di raccogliere i rifiuti recuperati dai mezzi di portata più picccola.

Si è dunque fermato nel piazzale del parcheggio, in attesa dei colleghi: il tratto stradale in quel punto però era ancora una lastra di ghiaccio, e il furgone ha cominciato a muoversi all'indietro. L'autista ha fatto di tutto per fermarlo, senza successo.

Salvo per miracolo

Il mezzo si è dunque inevitabilmente avviato verso la scarpata, inarrestabile: il conducente è riuscito a liberarsi dall'abitacolo prima che il camioncino sfondasse la staccionata e precipitasse tra le piante. Salvo per miracolo: il furgone è precipitato di sotto ribaltandosi più volte, concludendo la folle carambola contro un albero.

L'operaio è rimasto illeso, uscito appena in tempo da quella che sarebbe potuta diventare una trappola mortale. Ci sono poi volute delle ore per recuperare il mezzo, rimasto incastrato tra gli alberi e i cavi della corrente: sul posto è intervenuta anche un'autogru.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento