Lunedì, 2 Agosto 2021
Incidenti stradali

Schianto sulla SS45bis: la vita del piccolo Tommy appesa a un filo

Sono ore di ansia e trepidazione per il destino del piccolo Tommaso 'Tommy' Gavina, il bimbo di 9 anni di Castiglione delle Stiviere vittima insieme a mamma Raffaella e papà Giorgio di un terribile incidente sulla 45bis

E' ancora ricoverato in gravissime condizioni al Civile di Brescia il piccolo Tommaso Gavina, il bimbo di soli 9 anni – è nato nel 2006 – vittima insieme a mamma e papà del terribile incidente di domenica pomeriggio, sulla SS45bis tra Gavardo e Prevalle. Era a bordo della Renault Megane guidata da papà Giorgio, al suo fianco anche mamma Raffaella: stavano tornando a casa, a Castiglione delle Stiviere, dopo una giornata passata in un maneggio.

Ma al chilometro 62 qualcosa è andato storto: forse un malore, un colpo di sonno o una distrazione, fatto sta che la Megane non segue la traiettoria della curva e va dritta, finisce per invadere la corsia opposta di marcia e colpisce in pieno una Volvo station wagon che transitava in direzione Salò. Impatto terribile, e a quel punto inevitabile: coinvolte altre tre vetture, in tutto si contano cinque feriti.

Tra loro il piccolo Tommy, ancora gravissimo in ospedale: ancora sul luogo dell'incidente sarebbe stato colto da arresto cardiaco, rianimato sul posto e poi accompagnato al Civile in elicottero. A Brescia si sarebbe stabilizzato, ma la sua giovanissima esistenza è ancora appesa ad un filo, sempre più sottile.


I Gavina sono molto conosciuti in paese: sia mamma Raffaella che papà Giorgio sono appassionati di equitazione, lei lavora in banca e lui per una multinazionale delle piscine. Giorgio Gavina è anche uno scrittore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto sulla SS45bis: la vita del piccolo Tommy appesa a un filo

BresciaToday è in caricamento