Incidenti stradali

Terribile schianto in moto, biker muore dopo il ricovero in ospedale

Non ce l'ha fatta il 64enne protagonista, suo malgrado, del pauroso incidente sulla Sp58, in territorio di Capovalle: è spirato nelle scorse ore al Civile di Brescia

Daniele Pagani, vittima dell'incidente di Capovalle

Si è spento nella notte, a poche ore dal terribile incidente e dal ricovero all'ospedale Civile di Brescia dov'era giunto, domenica pomeriggio, in condizioni disperate. Una vita spezzata in pochi attimi, quella di Daniele Pagani: 64 anni, appassionato di moto, viveva a Gorla Minore, paese della provincia di Varese.

Aveva deciso di trascorrere la domenica in sella alla sua moto, una Ducati Diavel, come spesso faceva, lungo le strade del Garda e della Valsabbia. Era in compagnia di altri motociclisti: mentre affrontava in discesa la sp58 ha perso il controllo della sua due ruote, finendo per schiantarsi contro un muro in territorio di Capovalle. Un impatto violentissimo, che l'avrebbe sbalzato per decine di metri sull'asfalto, sotto gli occhi attoniti e spaventati dei suo compagni di avventura.

Era stato soccorso dagli operatori dell'automedica e dai volontari dell'ambulanza di Vestone, in attesa dell'arrivo dell'elicottero, decollato da Bergamo. Poi  il  trasferimento d'urgenza al Civile e il ricovero in terapia intensiva. Tutti inutili, purtroppo, gli sforzi dei medici: il cuore di Daniele si è fermato nella notte tra domenica e lunedì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile schianto in moto, biker muore dopo il ricovero in ospedale

BresciaToday è in caricamento