rotate-mobile
Incidenti stradali

Incidenti a Brescia: 71 morti nel 2013. Primato regionale tra i giovani

Il report della Provincia di Brescia sui morti sulle strade: dal 2011 al 2013 un calo consistente, da 104 vittime a 71. Ma una quota di giovani (tra i 18 e i 24 anni) ancora consistente, che vale un quarto dei decessi

Incidenti in sensibile calo, nell’arco dei tre anni monitorati, e i morti sulle strade che si riducono di almeno una trentina di unità dal 2011 al 2013. Allo stesso tempo però, la Provincia di Brescia registra l’amaro primato regionale della quota maggiore di morti tra i più giovani, quelli compresi tra i 18 e i 24 anni.

Questo quanto emerge dal report che la stessa Provincia ha reso pubblico: 104 morti nel 2011, 96 nel 2012, 71 nel 2013. Purtroppo ben distribuiti sulle strade bresciane, con la conferma che gli incidenti stradali, ad oggi, sono ancora la prima causa di morte per i giovani under 30.

Ampliando lo spettro dei dati su base regionale, la Provincia di Brescia infatti balza al primo posto: il 3.7% dei giovani morti sulle strade (più di Milano, più di Bergamo) si è registrato in territorio bresciano.

Una lunga scia di sangue che vale il 24% del totale: in calo, decisamente, rispetto alla quota del 55% ‘vecchia’ ormai di qualche anno, ma comunque una tendenza. E il 2014 non è cominciato nel migliore dei modi: oggi pomeriggio infatti andranno in scena i funerali di Ivan Dancelli, il 23enne di Polpenazze che ha perso la vita al Civile, dopo due giorni di agonia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti a Brescia: 71 morti nel 2013. Primato regionale tra i giovani

BresciaToday è in caricamento