Professore travolto sulle strisce: parabrezza sfondato, poi il volo sull'asfalto

L’incidente martedì mattina all’imbocco del Cavalcavia Kennedy a Brescia. Disagi per il traffico

La scena dell'incidente © Bresciatoday.it

Forse abbagliata dal sole, non ha visto il professore 69enne che stava attraversando sulle strisce pedonali: lo ha colpito in pieno mentre svoltava a sinistra, al volante della sua Lancia Y, per imboccare il cavalcavia Kennedy a Brescia. 

Un gran boato e il parabrezza in frantumi, poi tanta, tantissima paura. Nei primi istanti, per il pedone si è infatti temuto il peggio: l’automobilista è subito scesa dall’utilitaria per soccorrere l’uomo, mentre una giovane donna che ha assistito all’incidente ha allertato i soccorsi.

È accaduto poco prima delle 9. Sul posto si sono precipitate un’ambulanza e un’automedica in codice rosso. L’allarme, per fortuna, è rientrato in pochi minuti: il 69enne, che ha sbattuto sul parabrezza dell’auto prima di rovinare sull’asfalto, avrebbe rimediato seri traumi ma è sempre rimasto cosciente. Dopo le prime cure, è stato trasferito all’ospedale Civile e ricoverato in codice giallo: non la sua vita non dovrebbe essere in pericolo. 

Pesanti i disagi per il traffico: il cavalcavia è stato chiuso in direzione di Brescia 2 per circa un’ora e il traffico gestito dagli agenti della Locale, che si sono occupati anche dei rilievi. Rallentamenti e code si sono registrati lungo via Solferino e via Diaz in direzione del centro della città. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

Torna su
BresciaToday è in caricamento