Incidenti stradali Via Sant'Orsola

Schianto mortale tra bus e scooter: la vittima è un noto ingegnere bresciano

È Enrico Fasciolo, 55enne residente a Botticino, la vittima del tragico incidente che si è verificato intorno alle 8 di giovedì mattina a Caionvico. Il professionista lavorava ad a2a, lascia la moglie e tre figli

Copyright © Bresciatoday.it

Tragedia nella prima mattinata di giovedì a Caionvico, frazione alle porte di Brescia. Enrico Fasciolo, 55enne di Botticino, ha perso la vita mentre, a bordo del suo scooter, percorreva via Sant'Orsola, per recarsi come ogni mattina negli uffici di a2a, dove lavorava da tempo.

Per cause ancora in fase di accertamento, lo scooter dell'ingegnere, molto noto in città, si è scontrato contro un bus di Brescia Trasporti della linea 11, finendo per essere travolto dalle ruote anteriori del mezzo pesante. Colpito violentemente alla testa, per il 55enne non ci sarebbe stato nulla da fare: sarebbe deceduto sul colpo. 

Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto, effettuata dalla polizia Locale di Brescia, lo scooter e il bus procedevano da Botticino verso la città: si sarebbero affiancati per qualche secondo, mentre il mezzo di trasporto pubblico svoltava a sinistra in via Zambaldi. La due ruote sarebbe quindi rimasta agganciata al bus, finendo per essere trascinata sotto i pesanti pneumatici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto mortale tra bus e scooter: la vittima è un noto ingegnere bresciano

BresciaToday è in caricamento