Incidenti stradali

Tragico schianto in autostrada: due vite spezzate in un inferno di lamiere

Simone Pagani e Roberto Pizzetti, entrambi idraulici di 41 anni, hanno perso la vita sulla Brebemi. La notizia ha gettato nello sconforto la comunità di Pontoglio, paese dove Simone era cresciuto e in cui abita la famiglia della moglie di Roberto

Roberto Pizzetti e Simone Pagani

Il drammatico schianto è avvenuto lungo la Brebemi, all'altezza di Calcio. Secondo una prima ricostruzione della Polstrada di Chiari, il furgoncino, guidato da Pagani, sarebbe stato tamponato da una Bmw diretta a Milano. A seguito dell'impatto, il veicolo su cui viaggiavano le due vittime ha sbandato per poi finire la sua corsa contro lo spigolo del tir Scania, in sosta sulla corsia d'emergenza.

Il ragazzo al volante della berlina tedesca, un 23enne di Roccafranca, avrebbe avuto un colpo di sonno e non si sarebbe proprio accorto del furgoncino. Non si sarebbe fatto nulla, come il camionista lituano che stava riposando sulla cabina del tir: svegliato di soprassalto dall'urto, avrebbe provato a soccorrere i due idraulici, ma per loro non c'era già più niente da fare.

Bravi ragazzi e grandi lavoratori, così i due amici e colleghi vengono ricordati dalla comunità pontogliese. Simone aveva lasciato il paese solo qualche anno fa: dopo il matrimonio con Graziella si era trasferito a Cividate al Piano, a pochi chilometri di distanza in provincia di Bergamo. Oltre alla moglie, lascia la mamma e una sorella. 

Anche Roberto Pizzetti era molto conosciuto nel comune dell'Ovest bresciano, che frequentava non solo per ragioni di lavoro, ma anche per aver sposato la pontogliese Desirè Ranghetti, con la quale ha avuto un figlio di soli 5 anni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragico schianto in autostrada: due vite spezzate in un inferno di lamiere

BresciaToday è in caricamento