rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Incidenti stradali

Incidente a Bergamo: uccise due fidanzatini, assolta 35enne

I giudici hanno assolto una donna di 35 anni in quanto non colpevole dell'accaduto. Fu il giovane 19enne alla guida dello scooter a sorpassare lungo la linea continua

Un'automobilista 35enne di Sovere è stata assolta dal tribunale di Bergamo dall'accusa di omicidio colposo.

La donna era indagata per l'incidente in cui morirono nel dicembre 2011, in centro a Bergamo, i fidanzatini Pancrazio Calì e Valentina Mitro, di 19 e 17 anni.

Secondo il giudice, la 35enne, che guidava un Chrysler Voyager, non ha colpe perché aveva regolarmente svoltato a sinistra mettendo la freccia mentre lo scooter Honda 125 guidato da Calì aveva superato la linea continua nel tentativo di sorpassare.

A causa di quell'incidente, il Comune di Bergamo aveva anche provveduto a modificare la viabilità nella via.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Bergamo: uccise due fidanzatini, assolta 35enne

BresciaToday è in caricamento