Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

Benito Giuseppe Freddi è spirato all'ospedale di Gardone Val Trompia

Foto d'archivio

E' l'imprenditore di Lumezzane Benito Giuseppe Freddi la vittima del tragico incidente avvenuto sabato al confine tra Lumezzane e Sarezzo. L'uomo, 80 anni l'età, era titolare insieme al fratello di una ditta specializzata in lavorazioni artistiche di pentolame e posateria.

I carabinieri di Gardone Val Trompia e di Villa Carcina stanno raccogliendo rilievi e testimonianze per stabilire l'esatta dinamica dell'incidente. Da una prima ricostruzione, pare che l'anziano sia uscito dalla sua villa per andare in edicola. Per raggiungerla, avrebbe attraversato sulle strisce pedonali nei pressi del bar Dogana e - in quell'istante - sarebbe stato travolto da una Yamaha guidata da un 26enne di Rudiano,

L'80enne è stato subito portato in ospedale a Gardone Val Trompia, dov'è spirato poco dopo l'arrivo. Gravissimo al Civile invece il 26enne, che - dopo aver travolto l'imprenditore - si è schiantato contro un'auto che sopraggiungeva in direzione opposta. I medici si sono riservati la prognosi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento