menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schianto terribile, muore schiacciato nell'abitacolo: aveva solo 44 anni

Morto sul colpo a seguito del terribile schianto: questo il triste destino del camionista di 44 anni che martedì pomeriggio ha perso la vita sull'autostrada A4

E' un camionista 44enne di origini rumene la vittima del tragico incidente stradale di martedì pomeriggio sull'autostrada A4, tra i caselli di Brescia Est e Desenzano del Garda, in territorio di Calcinato. Era alla guida di un mezzo pesante quando intorno alle 18 ha centrato in pieno l'autoarticolato che aveva di fronte: nell'impatto la cabina si è accartocciata, ridotta a un groviglio di lamiere, e l'uomo è morto sul colpo per la violenza dell'impatto.

E' stato liberato grazie all'intervento dei Vigili del Fuoco di Brescia, sul posto con una squadra e un supporto autogru, ma a nulla sono valsi i disperati tentativi di rianimarlo da parte di medici e operatori sanitari: troppo gravi le ferite riportate, non c'è stato più niente da fare. I rilievi sono affidati alla Polizia Stradale, cui spetterà ricostruire la dinamica nei minimi dettagli.

Le indagini della Polstrada

Sono diverse le ipotesi al vaglio degli agenti: lo schianto potrebbe essere conseguenza di una distrazione, oppure di un improvviso malore; ma anche di un malfunzionamento del camion stesso. Per questo il mezzo è stato posto sotto sequestro, e si attendono le indicazioni della magistratura per eventuali ulteriori accertamenti sulla salma, trasferita in obitorio.

Un altro incidente a Lonato

Non pochi i disagi al traffico, lunghe code fino a tarda sera. La mobilità è stata garantita solo su una corsia. Come se non bastasse, solo poco prima – erano circa le 17 – sulla stessa tratta ma in territorio di Lonato, in prossimità del cantiere Tav, un altro incidente aveva scatenato code e rallentamenti. In questo caso è rimasto coinvolto un camionista di 50 anni, ancora in gravi condizioni: è stato trasferito d'urgenza in elicottero all'ospedale di Peschiera, dove è stato ricoverato in codice rosso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento