Autocisterna si ribalta in rotonda, centinaia di litri di gasolio in strada

Un'autocisterna contenente azoto liquido di proprietà di una azienda bresciana si è ribaltata nella notte a Monza. Lunghe e complesse le operazioni di rimozione

Dal ribaltamento in rotonda, lungo una delle arterie più trafficate di Monza, fino alle operazioni di messa in sicurezza e al travaso della sostanza a quasi duecento gradi sotto lo zero. Ore di lavoro intense quelle che tra martedì sera e mercoledì notte hanno tenuto impegnate la polizia locale, i soccorsi del 118 e i vigili del fuoco.

Intorno alle 19 del 3 settembre un'autocisterna contenente azoto liquido di proprietà di una azienda bresciana si è ribaltata all'altezza della rotonda di Sant'Albino. Immediatamente è scattato l'allarme per il sinistro: il carico di azoto liquido fortunatamente è rimasto intatto ma sull'asfalto si sono riversati centinaia di litri di gasolio.

Il ribaltamento

Secondo quanto ricostruito l'autocisterna, per cause in corso di accertamento, mentre percorreva viale Fermi, provenendo da viale Sicilia, diretta verso Sesto San Giovanni, all'altezza di via Salvadori, ha perso il controllo ribaltandosi. Il mezzo pesante ha terminato la corsa adagiandosi sul fianco destro e abbattendo anche un lampione. 

Dai serbatoi della motrice è uscito del gasolio mentre fortunatamente la cisterna è rimasta integra. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118, quattro pattuglie della polizia locale e i vigili del fuoco con diverse squadre e il Nucleo Nbcr da Milano. L'autista, un uomo di 56 anni di Costa Volpino, è uscito illeso dal sinistro ed è rimasto nella cabina di guida fino all'arrivo dei pompieri. Il tratto è stato chiuso per consentire le operazioni di messa in sicurezza e pulizia dell'area con un intervento che è durato diverse ore con pesanti ripercussioni sul traffico.

Le operazioni di soccorso

Per i soccorritori è stato un intervento lungo e delicato che ha comportato inevitabili conseguenze sulla viabilità, bloccando il traffico nell'area. Sul posto oltre alla ditta incaricata della pulizia della strada per rimuovere il gasolio sversato, è giunta anche una seconda autocisterna dove è stato trasferito il contenuto del mezzo pesante prima di poter procedere con le operazioni di messa in sicurezza e rimozione dell'autocisterna ribaltata.

L'intervento è avvenuto intorno alle 3 della notte di mercoledì. Durante le operazioni di travaso la sostanza ha raggiunto temperature "glaciali", sfiorando i duecento gradi sottozero, congelando la tubazione e le rubinetterie dei due mezzi.

Fonte: Monzatoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento