Incidenti stradali

Ancora sangue sulle strade: padre di famiglia muore schiacciato da un Tir

Niente da fare per Angelo Politi, 60 anni: è lui la vittima del tragico incidente di giovedì mattina a Bolgare, a pochi chilometri dal confine bresciano. Lascia moglie e figli

Ancora sangue sulle strade, a pochi chilometri dal confine bresciano: a qualche ora dall'incidente è stata identificata la vittima del terribile e tragico schianto di giovedì mattina a Bolgare, provincia di Bergamo, sulla Strada provinciale 91 a una decina di chilometri da Capriolo e Palazzolo. E' qui che, purtroppo, è morto sul colpo il 60enne Angelo Politi, agente commerciale, a seguito dello scontro frontale con un camion, intorno alle 11.30.

Come detto, non c'è stato niente da fare: Politi è rimasto incastrato tra le lamiere, schiacciato con l'auto dal peso del mezzo pesante cui è finito addosso. I rilievi sono stati affidati alla Polizia Stradale: sembra che Politi abbia perso improvvisamente il controllo del mezzo, invadendo la corsia opposta di marcia. L'ipotesi più accreditata è quella di un malore.

Rianimato a lungo, ma senza successo

Il conducente del camion, un 32enne rumeno rimasto illeso, non ha potuto fare molto per evitare lo schianto: ha provato a frenare e a sterzare, ma la Opel Corsa di Politi gli è letteralmente franata addosso. E' stato rianimato a lungo, dopo essere stato liberato dai Vigili del Fuoco: niente da fare. A nulla sono valsi i tentativi di Croce Rossa ed elisoccorso, decollato da Bergamo.

Angelo Politi, siciliano di origini, da tempo viveva e lavorava a Brusaporto: in paese lo conoscevano in tanti, per il suo lavoro e per la sua attività di volontariato. La salma è stata ricomposta e trasferita alla Casa del commiato di Calcinate: a breve saranno comunicati data e ora dei funerali. Lascia la moglie e due giovani figli, di 13 e 18 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora sangue sulle strade: padre di famiglia muore schiacciato da un Tir

BresciaToday è in caricamento