menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Malore alla guida, elettricista si schianta contro un tir e muore sul colpo

La vittima è il 79enne Angelo Ardori di Gonzaga, ancora al lavoro nonostante l'età: ha perso il controllo del mezzo e si è schiantata con il camion guidato da un 37enne di Montirone

Ancora al lavoro, a 79 anni: stava raggiungendo il figlio nell'azienda in cui erano stati chiamati a intervenire, nella zona industriale di Pomara, in territorio di Gazzuolo, piccolo paese del sud-ovest mantovano. A poche centinaia di metri dal traguardo si è sentito male, ancora per strada: a bordo del suo furgone da elettricista ha cominciato a sbandare, probabilmente colto da un improvviso malore. Una breve ma folle corsa che si è conclusa con il terribile schianto contro un camion che viaggiava in direzione opposta, guidato da un 37enne di origini moldave ma residente a Montirone.

L'incidente

E' questa in estrema sintesi la dinamica dell'incidente che lunedì pomeriggio, intorno alle 15, è costato la vita al 79enne Angelo Ardori di Gonzaga, titolare da una vita intera di una nota azienda di elettrotecnica, lavoro condiviso negli anni insieme al figlio. Stavano lavorando insieme anche lunedì: il figlio già l'aspettava in azienda, poche centinaia di metri più in là. Un paio di curve e sarebbe arrivato.

La Polizia Stradale s'interroga sulla precisa dinamica del sinistro. L'ipotesi più accreditata, come detto, è quella di un malore improvviso che l'avrebbe fatto sbandare più e più volte, fino a schiantarsi. Alcuni testimoni confermerebbero di aver visto il furgone, un Citroen Kangoo di colore bianco, viaggiare a zig-zag prima di perdere definitivamente il controllo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento