rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Incidenti stradali Cividate Camuno

Inferno di fuoco in autostrada, morti tra le fiamme: chi erano le due giovani vittime

Alex Vintu e Alessandro Bontempi, meno di 40 anni in due: sono morti carbonizzati lunedì mattina all'alba sull'autostrada A4

Sull'accaduto indaga la Polizia Stradale. L'inchiesta è già aperta, e al momento non esclude alcuna ipotesi: forse un malore, una distrazione, un malfunzionamento del mezzo che stava trasportando le bombole. I due giovani operai si stavano dirigendo verso un cantiere in provincia di Padova. Non è ancora chiaro chi dei due fosse alla guida del furgone.

Il tratto autostradale è rimasto chiuso per diverse ore, per permettere le operazioni di soccorso e di bonifica. La notizia della morta dei due giovani ha raggiunto rapidamente i rispettivi paesi: i sindaci hanno già annunciato di voler proclamare una giornata di lutto cittadino. A Berzo Inferiore in tanti conoscono la famiglia Bontempi.

Il 26enne Alessandro è figlio di Ruggero, il titolare della Autotrasporti Bontempi e della stessa Geocam: oltre ai genitori lo piange la sorella Chiara. Alex Vintu, di Cividate Camuno, è di origini rumene ma nato e cresciuto nel Bresciano. Anche il padre lavora alla Geocam. Le salme sono ancora a disposizione della magistratura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno di fuoco in autostrada, morti tra le fiamme: chi erano le due giovani vittime

BresciaToday è in caricamento