Domenica, 17 Ottobre 2021
Incidenti stradali Cividate Camuno

Inferno di fuoco in autostrada, morti tra le fiamme: chi erano le due giovani vittime

Alex Vintu e Alessandro Bontempi, meno di 40 anni in due: sono morti carbonizzati lunedì mattina all'alba sull'autostrada A4

L'inferno di fuoco sull'autostrada A4 questa volta si è portato via due ragazzi bresciani, giovani per non dire giovanissimi, meno di 40 anni in due: all'alba di lunedì stavano andando al lavoro. Le vittime sono il 19enne Alex Vintu, di Cividate Camuno, e il 26enne Alessandro Bontempi, di Berzo Inferiore: si stavano dirigendo in provincia di Padova per conto della Geocam, la ditta per cui lavoravano, trasportando delle bombole di acetilene a bordo di un camion furgonato.

All'improvviso, lo schianto: sono circa le 6 del mattino quando il furgone tampona in pieno un camion autoarticolato che invece sta trasportando carta e cartoni. L'innesco è immediato: basta una scintilla a scatenare il violentissimo rogo, che se lascia praticamente illeso l'autista del camion tamponato (pare sia già stato dimesso dall'ospedale) invece non lascia scampo ai due giovani camuni.

Morti sul colpo, morti carbonizzati: quando finalmente i Vigili del Fuoco riescono a domare le fiamme e a mettere in sicurezza l'intera area per Vintu e Bontempi non c'è davvero più niente da fare. Il terribile e fatale schianto all'altezza del chilometro 353 della A4, in direzione Venezia, tra i caselli di Grisignano e Padova Ovest.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno di fuoco in autostrada, morti tra le fiamme: chi erano le due giovani vittime

BresciaToday è in caricamento