Domenica, 17 Ottobre 2021
Incidenti stradali Lonato del Garda

Buono e generoso, imprenditore e padre di famiglia: il ricordo di Alberto

E' morto a 63 anni nel terribile incidente sulla A21: Alberto Rava era a bordo del suo Ford Transit, stava guidando in direzione Brescia. Il ricordo di amici e familiari

Una vita piena di passioni, e di generosità: sono due le comunità in lutto nel ricordo di Alberto Rava, l'imprenditore di 63 anni morto lunedì pomeriggio nel terribile incidente di Manerbio, sull'autostrada A21. Stava tornando verso Brescia dopo essere stato in azienda, nella fabbrica di sua proprietà, la Chimera Spa.

Una grande generosità

Comincia (anche) da qui la sua grande storia di generosità. La famiglia Rava è molto conosciuta, in tutta la provincia: erano i titolari della storica Meras, la prima fabbrica di cerniere della zona, tra Leno e Manerbio. Anni fa venne venduta, e poi praticamente chiusa: fu proprio Alberto Rava a riacquisire l'azienda, fondando la Chimera Spa e soprattutto riassumendo tutti gli operai che stavano per essere licenziati.

Classe 1956 e originario, appunto, di Manerbio, da tempo abitava sul lago di Garda, nella casa di famiglia ai Barcuzzi di Lonato, in Via Sant'Anna, insieme all'amata moglie. Lo piange anche il giovane figlio Andrea: architetto, vive a La Spezia dove lavora nel settore della nautica di lusso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buono e generoso, imprenditore e padre di famiglia: il ricordo di Alberto

BresciaToday è in caricamento