Camion spurghi perde, scia di liquame sulla Provinciale: moto si schianta

L'episodio martedì pomeriggio in territorio di Agnosine: poteva andare peggio, ma intanto un motociclista è finito fuori strada

Per fortuna non si è fatto nulla, ma poteva andare peggio: ma intanto la sua moto Ktm è stata caricata e portata via con il carro attrezzi. Brutta disavventura per un motociclista valtrumplino in trasferta martedì pomeriggio in Valsabbia, ad Agnosine: lungo la Provinciale in località Casale è finito fuori strada a causa di un liquido viscoso presente sull'asfalto.

Lo stesso liquido poco prima aveva rischiato di far uscire fuori strada anche una Fiat Panda, che alla fine è rimasta a fatica sulla carreggiata. Diversi gli automobilisti che hanno segnalato la cosa, e rapido l'intervento dei tecnici della Provincia di Brescia per “tamponare” l'accaduto, ed evitare conseguenze peggiori.

A quanto pare il “materiale” sarebbe fuoriuscito da una cisterna che stava scendendo verso valle. Tra l'altro si sarebbe trattato di liquami e altri reflui organici, trattati da una ditta di spurghi: facile immaginare anche l'odore rimasto sull'asfalto, e poi con questo caldo.

Tutto è bene quel che finisce bene, almeno senza feriti. Rimane il rammarico del motociclista, la moto da sistemare, la trasferta rinviata. Il camion cisterna avrebbe perso altro liquame lungo la strada: non è chiaro se gli agenti della Polizia Locale, intervenuti in giornata, abbiano già individuato l'origine del pericoloso (anche se involontario) sversamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento