Schianto frontale sulla Triumplina, morto un uomo: assolta dall’accusa di omicidio

Incidente frontale a Concesio sulla Triumplina, morto Maurizio Maestroni: a sei anni dallo schianto è stata assolta la giovane donna che era stata accusata di omicidio colposo

Foto d’archivio © Bresciatoday.it

Un processo lungo sei anni, ma che si è concluso con l’assoluzione per la giovane donna bresciana che era stata accusata di omicidio colposo, a seguito della morte di Maurizio Maestroni, deceduto in un terribile incidente stradale nel marzo del 2011, in territorio di Concesio.

Una carambola impazzita: la Yaris di Maestroni si era schiantata frontalmente con la Bmw X5 della donna poi accusata di omicidio colposo, e aveva finito la sua corsa finendo contro un camion. Della sua auto non era rimasto nulla, se non un groviglio di lamiere: l’uomo è morto sul colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento