Venerdì, 24 Settembre 2021
Incidenti stradali Monno

Precipita nel burrone con la moto: chi è il ragazzo vittima del tragico incidente

Il corpo è stato ritrovato la mattina dopo

Ha scelto di percorrere la strada sterrata, forse perché era la più breve, invece che quella asfaltata. Ma nel buio della notte, lungo quel percorso decisamente più insidioso, qualcosa lo ha tradito: è uscito fuori strada con la sua moto da cross, è precipitato nel vuoto per circa 300 metri. Lo hanno ritrovato la mattina dopo: per lui non c'è stato niente da fare.

Si chiamava Matteo Maccare la vittima dell'ennesimo incidente stradale in terra bresciana. Questa volta in montagna, in territorio di Monno: stava tornando a casa, verso Edolo, dopo aver trascorso una serata in compagnia di amici sul Mortirolo. Ma invece che fare la Statale 42 ha deciso di percorrere la vecchia strada sterrata, oggi considerata una strada agro-silvo-pastorale.

Per attraversarla serve un permesso speciale. Il giovane Matteo l'ha voluta fare lo stesso, ma qualcosa è andato storto. Doveva tornare a casa, ma non è tornato: la madre lo ha cercato al cellulare per tutta la notte. Classe 1987, aveva già compiuto 30 anni. La salma riposa all'obitorio dell'ospedale di Edolo.

La magistratura ne ha infatti disposto l'autopsia. L'allarme è stato lanciato solo domenica mattina, quando una coppia di bresciani ha notato la motocicletta precipitata nel vuoto. Ancora più in basso, appunto a 300 metri di distanza, è stato ritrovato anche il corpo di Matteo. Lo piangono mamma e papà, lei bidella al Meneghini di Edolo e lui ex dipendente Asl, e il fratello minore Marco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita nel burrone con la moto: chi è il ragazzo vittima del tragico incidente

BresciaToday è in caricamento