Daniela, Antonio e Alberto: sono loro i 3 ragazzi morti nell’incidente in A4

Daniela, Alberto e Antonio, i tre ragazzi morti nell’incidente

Terribile incidente stradale nella notte tra giovedì e venerdì: un inferno di lamiere che ha coinvolto diversi veicoli e provocato in tutto sette feriti, di cui tre hanno perso la vita sul colpo. Si tratta di un ragazzo di 23 anni, Alberto Casagrande di Mareno di Piave, e di un fratello e una sorella residenti a Conegliano, di ritorno dalla loro casa di Milano: si tratta del 23enne Antonio Ago e della 21enne Daniela, entrambi di origine albanese ma cittadini italiani. Il sinistro è avvenuto sull'autostrada A4, intorno all'1 al km188, sul tratto tra Seriate e Grumello del Monte, in direzione Brescia, in territorio comunale di Bolgare.

La dinamica è già al vaglio della polizia stradale e, secondo le prime testimonianze, un primo tamponamento si sarebbe scatenato verso mezzanotte poche centinaia di metri più avanti. Sono infatti due le automobili che in quel momento si sarebbero scontrate: durante le operazioni di soccorso dei due feriti, fortunatamente per loro nulla di grave, altre due automobili e un furgone si sono scontrati a gran velocità, provocando un tamponamento a catena in cui sono rimasti coinvolti i tre ragazzi.

Il resto è tragedia: l'impatto con la Suzuki Swift dei trevigiani è stato violentissimo e mortale. Le famiglie dei giovani sono state poi subito informate dei fatti. Oltre ai tre giovani deceduti però, altre quattro persone sono rimaste ferite, tre riportando lesioni abbastanza serie. L'autostrada è rimasta chiusa quasi fino all'alba, essendo stata riaperta solo verso le 4.30. Infine è da segnalare un terzo incidente, sempre nella stessa zona, intorno alle 7 e con un mezzo pesante coinvolto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento