Pozzaglio: cade da due metri, operaio 46enne muore sul colpo

L'incidente mortale giovedì pomeriggio. Lotfi Hmida è stato ritrovato dai colleghi in una pozza di sangue. Vano l'intervento del 118

Cade da un'altezza di circa due metri, sbatte la testa a terra e muore sul colpo. E' morto così Lotfi Hmida, 46enne di origine tunisine, in un drammatico incidente sul lavoro avvenuto giovedì pomeriggio all'interno di un'azienda di Pozzaglio, comune sul confine cremonese a 9 km da Pontevico.

Il 46enne stava sistemando alcune travi quando, verso le 14:30, è scivolato cadendo rovinosamente. Sembra che per alcuni istanti nessuno sia accorto di quanto accaduto: l'allarme sia stato lanciato dai colleghi che l'hanno trovato in un una pozza di sangue.

Inutile l'intervento dei soccorritori. I sanitari del 118, arrivati in ditta con un'ambulanza e un'automedica, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sul posto anche vigili del fuoco, carabinieri e tecnici del lavoro Asl, che indagheranno sul rispetto delle norme di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento