Spinadesco: braccio amputato, 44enne muore all'acciaieria Arvedi

L'incidente mortale mercoledì mattina. Vano l'intervento del 118

L'ingresso dell'acciaieria Arvedi

Drammatico incidente sul lavoro mercoledì mattina all'acciaieria Arvedi, in via Acquaviva a Spinadesco (CR).

Marco Rezzani, 44enne di Lodi e caporeparto della verniciatura, ha perso la vita a seguito dell'amputazione di un braccio, probabilmente rimasto incastrato in un rullo.

L'uomo è stato trovato in una pozza di sangue e, arrivati sul posto, i medici del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Sembra che il 44enne non sia riuscito a chiamare aiuto, svenendo per lo shock provocato dalla ferita. Carabinieri e tecnici del lavoro Asl dovranno ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento