rotate-mobile
Cronaca

Maugeri: indagato il direttore generale Ricerca al Ministero della Salute

L'iscrizione nel registro degli indagati dovuto a un parere positivo dato a un progetto nella struttura di Via Dardanoni a Milano

Il direttore generale del settore ricerca del ministero della Salute Massimo Casciello risulta indagato per abuso d'ufficio nell'inchiesta della Procura di Milano sulla Fondazione Maugeri nella quale il governatore della Lombardia Roberto Formigoni assieme, tra gli altri, al faccendiere Pierangelo Daccò e all'ex assessore Antonio Simone, é accusato non solo di corruzione ma anche di associazione per delinquere.

L'iscrizione nel registro degli indagati emerge dall'avviso di chiusura delle indagini notificato la scorsa settimana ed è legata a un parere positivo da lui dato al progetto, andato in fumo a causa dell'arresto di Daccò, "apparentemente destinato - come si legge nell'atto dei pm - ad attività di cura e ricerca per 70 posti letto per il trattamento del dolore cronico, per pazienti affetti da malattie rare e per pazienti pre o post trapianto cardio polmonare" nella struttura di Via Dardanoni a Milano.

Si tratta di uno dei progetti finiti nel mirino degli inquirenti e degli investigatori per essere stati al centro dei provvedimenti regionali che, questa l'ipotesi, avrebbero avuto lo scopo di favorire la Fondazione con finanziamenti extra, in cambio dei molti benefit destinati, tramite sempre Daccò e Simone, al Presidente lombardo e al suo entourage.

Casciello, secondo gli atti dell'indagine, avrebbe" collaborato con i responsabili" della Maugeri, anche loro indagati, a redigere il progetto, al quale poi avrebbe dato l'ok necessario al fine della predisposizione di una proposta di delibera da sottoporre alla Giunta Formigoni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maugeri: indagato il direttore generale Ricerca al Ministero della Salute

BresciaToday è in caricamento