Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Antonio Bianchi

Zooprofilattico sotto inchiesta, aperto un fascicolo in Procura

Sarebbero parecchie, e diversificate, le criticità evidenziate dalla Guardia di Finanza a seguito di un’ispezione nell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per Lombardia ed Emilia Romagna.

Tutto è partito da due esposti anonimi del 2015 che hanno consentito nei mesi scorsi alla Guardia di Finanza e ad alcuni ispettori di Regione Lombardia di effettuare alcuni sopralluoghi mirati. Obiettivo: verificare operazioni e comportamenti sospetti, e al contempo indagare su presunti maltrattamenti sugli animali. 

La notizia dell’ultim’ora è che il sostituto procuratore di Brescia Ambrogio Cassiani ha deciso di aprire un’inchiesta, per ora contro ignoti. Il primo filone d’indagine sarebbe partito per verificare (anche tramite veri e propri blitz, a sorpresa) le condizioni in cui sono tenuti gli animali all’interno dell’istituto, appurare se vi è stata penuria o addirittura mancanza di acqua e cibo, e persino l’eventuale prolungata presenza di animali morti accanto ad altri vivi. 

Il secondo filone riguarda invece presunti comportamenti anomali in merito all’attribuzione di alcune borse di studio, alla presunta scarsa trasparenza nella nomina dei funzionari e ad un’assunzione. In particolare la Guardia di Finanza starebbe indagando in merito a due borse di studio, una delle quali attribuita al fidanzato della figlia del segretario generale del Ministero della Salute, Romano Marabelli, e l’altra assegnata alla compagna del figlio dell’ex presidente Francesco Tirelli, già senatore della Lega Nord, assunta nel luglio 2016 a tempo determinato. I due beneficiari sarebbero stati favoriti a scapito di altri candidati maggiormente meritevoli. Un altro elemento evidenziato negli ultimi mesi è il calo drastico delle analisi effettuate su animali, latte e carne, -44,94%, a scapito di analisi effettuate per conto di privati, contravvenendo alla missione dell'istituto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zooprofilattico sotto inchiesta, aperto un fascicolo in Procura

BresciaToday è in caricamento