Cronaca

Brucia un rifugio da 3 piani: le fiamme rischiano di raggiungere il bosco

Massima allerta in Valle Camonica per l'incendio divampato lunedì sera e che ha completamente distrutto il rifugio Loa in territorio di Berzo Demo

Inferno in Valle Camonica, e non è ancora finita: per cause ancora in corso di accertamento lunedì sera è divampato un terribile incendio al Rifugio Loa in Valsaviore, in territorio di Berzo Demo, che in poche ore ha in gran parte distrutto la celebre struttura di proprietà comunale, che in questo periodo (come ogni anno) è chiusa al pubblico.

Le fiamme si sono propagate rapidamente all'interno del rifugio, arrivando a danneggiare l'intero edificio, su tutti e tre i piani. Ma se il rogo della struttura è stato domato ancora prima dell'alba, rimane alta la preoccupazione per la possibilità che qualche focolaio possa propagarsi anche in direzione del bosco. E sarebbe un disastro.

In campo 7 squadre dei Vigili del Fuoco

La situazione è costantemente monitorata dai Vigili del Fuoco, intervenuti lunedì sera con sette squadre, arrivate da Breno, Brescia, Darfo Boario Terme, Edolo e Vezza d'Oglio. Toccherà ai pompieri anche cercare di ricostruire la dinamica dell'incendio, e soprattutto cosa ha fatto divampare il rogo.

Dai primi accertamenti sembra che le fiamme si siano scatenate dall'interno, forse per un corto circuito (come spesso accade in queste circostanze). In ogni caso i danni sono ingenti: per rimettere tutto a posto ci vorranno decine se non centinaia di migliaia di euro. Il rifugio Loa, tra l'altro, era stato da poco ristrutturato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia un rifugio da 3 piani: le fiamme rischiano di raggiungere il bosco

BresciaToday è in caricamento