menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Doppio incendio: a fuoco il monte Guglielmo

Nella giornata di ieri sono due i roghi, entrambi, pare, di origine dolosa, che hanno mandato in fumo circa 17mila metri quadrati di pascoli e arbusti sulle pendici del Monte Guglielmo.

Le sette squadre di volontari dei Vigili del fuoco e della Protezione civile hanno lavorato in maniera coordinata fino alle ore 13, quando finalmente tutte le fiamme sono state spente. E’ stato un sabato di passione quello vissuto ieri sulle pendici del monte Guglielmo, una delle cime più amate dai bresciani, messa in pericolo da due distinti focolai che - questa è l’ipotesi al vaglio degli esperti - potrebbero avere origine dolosa. 

All’alba di ieri le fiamme si sono levate in localita? Volta di Pilato a 1600 metri di quota e, in contemporanea, sulla strada che collega Zone alla cima della montagna, in prossimita? della Malga Palmarusso. Il protocollo anti-incendio della Comunita? montana del Sebino ha funzionato a dovere e nel giro di pochi minuti dalla scoperta dei focolai sono partite alla volta dei roghi le sei squadre provenienti dai comuni di Pisogne, Iseo, Sulzano, Marone, Paratico, Zone e Sale Marasino. 

Ad andare in fumo sono stati complessivamente circa 17mila metri quadrati di pascoli erbosi e macchie di arbusti: l’intervento tempestivo dei volontari ha scongiurato che l’incendio intaccasse i boschi di conifere. A rendere tutto più complicato il fatto che la nebbia ha impedito che si alzassero in volo gli elicotteri: per spegnere le fiamme sono stati usati solo i mezzi di terra che si rifornivano di acqua da un camion-pompa posizionato a bassa quota.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento