menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fonte: web

Fonte: web

Falegnameria devastata da un incendio: ignote le cause scatenanti

Una falegnameria trasformata in deposito di legname, situata lungo la ex statale del Gavia, è stata completamente distrutta da un incendio scoppiato nel pomeriggio.

Tre ore. Tanto è durato l’intervento di spegnimento del devastante rogo che nel pomeriggio di ieri, venerdì 14 aprile, ha completamente distrutto una falegnameria di Ponte di Legno. L’edificio, situato fuori dall’abitato, lungo la ex strada statale del Gavia, è semi abbandonato e veniva utilizzato come deposito di legname. 

Erano le 14:30 quando un automobilista di passaggio ha lanciato l’allarme. Sul posto i primi ad arrivare sono stati i vigili del fuoco volontari di Ponte di Legno, seguiti a ruota da quelli di Vezza d’Oglio e poi dai colleghi di Edolo. In tutto sono state 15 le persone impegnate, per quasi tre ore, nello spegnimento del rogo. Accanto a loro i carabinieri e gli agenti di Polizia locale di Ponte di Legno. 

Ingenti i danni materiali: oltre alla perdita del legno depositato nell’ex falegnameria c’è da mettere in conto la perdita della struttura, andata completamente distrutta. A quanto sarebbe emerso - l’ipotesi è riportata sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi, che dà la notizia nel numero in edicola stamane - l’unica certezza sulla natura dell’incendio è che le fiamme si sarebbero diffuse dall’interno dell’edificio.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento