Cronaca

Castiglione: madre e tre figlie intossicate da monossido

E' successo domenica mattina in una palazzina da cui sono state evacuate in tutto dieci persone. Le loro condizioni non sono gravi, ma è stato necessario un trattamento in camera iperbarica

Dieci persone, tra cui tre bimbe di quattro e tre anni e di tre mesi, domenica mattina sono state ricoverate in ospedale per intossicazione da monossido di carbonio causata dal fumo di un braciere, all'interno di una palazzina a Castiglione delle Stiviere.

Complessivamente, sono stati colti da malore tutti i dieci abitanti dell'edificio, subito evacuato. Le persone intossicate appartengono a due nuclei familiari di nazionalità indiana e marocchina e sono tutte fuori pericolo di vita.

Una madre con le sue tre bambine, dopo il ricovero all'ospedale di Asola, sono state trasferite a quello di Villafranca per essere sottoposte a trattamento nella camera iperbarica.

A dare l'allarme a vigili del fuoco è stata proprio la madre, di nazionalità marocchina. Sul posto, oltre al personale del 118, sono intervenuti i vigili del fuoco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castiglione: madre e tre figlie intossicate da monossido

BresciaToday è in caricamento